mercoledì 24 gennaio 2018

*Recensione * “Non ho che te” di Valeria Leone

Recensione libro “Non ho che te” 

di Valeria Leone






Il libro di cui vi parlo oggi si intitola “Non ho che te” di Valeria Leone. La storia parla di Greta Magis, una conduttrice televisiva che ha un futuro radioso davanti a sé. Una ragazza forte e sicura di sé, fin quando non si imbatte in un articolo di un famoso critico televisivo, Mattia Depretis, che con la sua penna al vetriolo, stronca Greta e la sua trasmissione. I due vengono invitati insieme in un’altra trasmissione televisiva e scatta una sfida tra loro: Mattia porterà Greta a teatro e Greta porterà Mattia ad un concerto. Serietà e leggerezza si scontreranno e le scintille saranno inevitabili. I nostri due protagonisti riusciranno a trovare un punto di incontro?



Questo è il terzo libro che recensisco per questa autrice. Anche in questo caso non è riuscita a deludermi. Dalla sua penna nascono storie dolci e delicate, che riescono a farti sognare. È comunque una scrittura pungente, a tratti irriverente, che non annoia mai e che anzi tiene viva l’attenzione del lettore. La trama è piena di battibecchi accattivanti, con botta e risposta al vetriolo. Greta e Mattia non potrebbero essere più diversi: dove lei è stilosa, lui è prevedibile; dove lei è modaiola, lui è noioso; dove lei è popolare, lui è un nerd. Ma si sa, i poli opposti si attraggono come calamite e fanno fatica a resistersi.



“Perchè pensi che tu non sia giusta per me?”, la sua voce ha un tono stupito.

“Perchè mi piace la musica pop e a te quella d'autore; perchè leggo chick-lit e tu saggi di filosofia, li ho visti i titoli che hai nella libreria. Perchè adoro le commedie e tu i film d'autore; perchè mi faccio i selfie e tu non hai neanche un profilo social”.

“Tu mi piaci anche per questo, e perchè ami il balletto classico; hai sensibilità artistica; comprendi prima di tutti la bellezza intrinseca di un'opera di teatro sperimentale; adori l'arte contemporanea; ragioni con ironia e sagacia sulle cose; hai costruito una carriera degna di nota, sai rendere brillante anche un argomento noioso, sai cogliere un'opportunità; hai inventiva e creatività. Devo continuare a snocciolarti tutte le qualità che non sai di avere? Cosa ti ha resa così cieca? Così insicura?”

“Sono sempre stata la ragazzina bella e popolare che non aveva bisogno di fare discorsi profondi per farsi apprezzare, quello che non vedevano gli altri ho finito per non vederlo neanche io. Insicura? Mi ci rendi tu con le tue infinite qualità”, sussurro facendo spallucce.

Mattia ruota il busto verso di me avvicinando la sua sedia alla mia.

“Le mie migliori qualità emergono quando sono con te, Greta”.



La storia scorre fluida e senza intoppi: la sintassi è ottima, e al giorno d’oggi non è una cosa così scontata. 

È innegabile che dietro c’è stato uno studio attento e accorto, soprattutto per quello che riguarda la descrizione del format che andrà a condurre la nostra protagonista.

E di questo non posso che fare un elogio all’autrice, perché nulla è stato lascito al caso, anzi è tutto stato riportato con cognizione di causa. Anche le scene di sesso sono ben calibrate fra tenerezza e passione, senza mai scadere nel volgare, pregne di quel vedo e non vedo che fa capire ed emozionare più di tutte quelle cose sbattute in faccia. 

Come altri personaggi di questa autrice, Gretta e Mattia sono due ragazzi normali, ma figli del nostro tempo. La storia è narrata dalla sola voce di Greta, e anche se, ormai lo sanno anche i muri, adoro il pov maschile, questo libro va benissimo così. Quindi, tirando le somme, questa è una storia che non deve mancare nella vostra libreria. Una storia leggera che scalda il cuore, scritta apposta per sognare ad occhi aperti. Consigliato? Direi assolutamente sì.


Cinque stelle!


Recensione a cura di Alissia Marv
 

martedì 23 gennaio 2018

*Segnalazione* "Non ho che te" di Valeria Leone


*Segnalazione* "Non ho che te"  

di Valeria Leone





GENERE: contemporary romance 

PAGINE: 200 c.a 

PREZZO: 2,99 € (offerta lancio 0,99 €) 

DATA USCITA: 1 febbraio 




SINOSSI




Greta Magis è un astro nascente della televisione, conduce una trasmissione di successo, ha milioni di follower sui canali social e una carriera destinata a decollare. Fin quando la stroncatura del critico televisivo Mattia Depretis non la manda in crisi portandola a riconsiderare con occhi nuovi tutto ciò in cui ha sempre creduto. Se poi quel critico si rivela essere l’affascinante rompiscatole pieno di sé incontrato a una mostra, la cosa si fa ancora più irritante. Una mail al vetriolo, una sfida e uno scontro davanti alle telecamere porteranno Greta e Mattia a trascorrere del tempo insieme. Durante un talk show, infatti, i due si lanciano una sfida: Mattia porterà Greta ad assistere a un’opera di teatro sperimentale e Greta dimostrerà a Mattia che un po’ di leggerezza può solo far bene. La sfida presto diventerà qualcosa di più, sarà l’occasione per superare i reciproci limiti, spogliarsi di ogni preconcetto e cominciare a guardarsi sotto una nuova luce. Greta e Mattia si avvicineranno a tal punto da scottarsi. Lui è legato a una cronista molto apprezzata nel mondo del giornalismo d’inchiesta, lei a un sexy rapper disco di platino. Come si può vivere un sentimento che è sottoposto a mille ostacoli? I due lo scopriranno a loro spese. Tra Milano e Miami, una storia in cui nulla è come sembra e tutto può succedere.









*Party Review* Anteprima* "La neve che accarezza le Camelie" di Lisa Arsani edito da Les Flaneurs


*Party Review* Anteprima* 

"La neve che accarezza le Camelie" 

di Lisa Arsani 

edito da Les Flaneurs










RECENSIONE


Ciao, oggi vi voglio parlare del nuovo romanzo di Lisa Arsani, “La neve che accarezza le camelie”.
Aliseo è un giovane affascinante, laureato in fisioterapia e appassionato di sport estremo.
Americ è un ragazzino all’ultimo anno di scuola superiore. Timido e introverso, si ritrova a essere spesso la vittima preferita dai bulli della scuola.
Apparentemente i due giovani non hanno nulla in comune, ma il destino decide di far incrociare le loro strade.
Aliseo lavora all’orto botanico, dove Americ, amante del disegno, si reca spesso per dedicarsi alla sua passione.
Aliseo ha alle spalle una storia finita da circa un anno e da allora si è impegnato per tenersi distante da situazioni che lo potrebbero far soffrire, ma quando incontra Americ i buoni propositi sono difficili da mantenere

“Io chiudo gli occhi. Il filo su cui mi mantengo in equilibrio da un anno a questa parte adesso è alla mercé di un liceale che ha cominciato a giocarci, facendolo dondolare pericolosamente. Sono sicuro che, se decidessi di buttarmi, il volo sarebbe dolce, ma il passato ha distrutto la mia rete di sicurezza e temo lo schianto.”


Quella che ci racconta Lisa Arsani è una bella storia d’amore, non priva di colpi di scena, tra due giovani che provengono da due mondi diversi, ma che hanno molto da donare l’uno all’altro.
Ho amato Americ e la sua timidezza, che si trasforma in sicurezza quando si rende conto di essere apprezzato.

“La consapevolezza di non essergli indifferente mi dà una sicurezza che non ho mai avuto, mi scioglie la lingua e guida i movimenti.”

Le emozioni dei protagonisti sono palpabili, vive e reali ed Eliseo e Americ sono descritti in modo preciso e dettagliato.
Quando sono arrivata alla fine del libro ho avuto l’impressione di averli conosciuti in carne e ossa, tanto l’autrice è stata brava a delineare le loro caratteristiche.
In questo romanzo troviamo tematiche importanti affrontate con serietà, dall’omosessualità e tutto ciò che comporta vivere in una società a volte ancora “chiusa” rispetto a scelte diverse, alla dipendenza da sostanze stupefacenti, al bullismo fino ad arrivare all’amore, in ogni sua forma e dimensione.
L’amore di Aliseo per Americ e di Americ per Aliseo, l’amore dei nonni di Americ per il nipote, l’amore delle madri dei due ragazzi per i figli.
Un romanzo completo e preciso, una storia raccontata con una scrittura fluida e scorrevole, che coinvolge ed emoziona.
A volte mi sono lasciata trasportare dalla pura poesia con cui l’autrice descrive ambienti e situazioni, immaginandoli tanto dettagliatamente che mi sembra quasi di esserci stata veramente.

“All’improvviso il cielo sopra le nostre teste si trasforma in una notte verde. Siamo dentro l’abbraccio ombroso della quercia. Un refolo di vento attraversa i rami frondosi e i frammenti di luce che penetrano si tramutano in palpiti di stelle.”


Vi consiglio la lettura di questo romanzo, che è pura poesia.

5 stelline

Recensione a cura di Sara Pelizzari

lunedì 22 gennaio 2018

*RECENSIONE* “ LOST LOVE” (Gli amori che si perdono nel blu) di Fabiola Danese


*RECENSIONE* “ LOST LOVE” 

(Gli amori che si perdono nel blu) 

di Fabiola Danese






Sinossi

Gabe, fratello di Haze e Roona, ha solo la sua chitarra quando decide di lasciare tutto per girare il mondo a bordo della sua Camaro. Tra note spezzate e pugni nello stomaco, il giovane musicista è alla ricerca di qualcosa per cui valga davvero la pena vivere, qualcosa che spazzi via quel senso di vuoto che gli buca il petto. E quando i suoi pugni rotti incontreranno gli occhi tristi di Aria Myers, non ci sarà più spazio per nient’altro. Dentro di lei qualcosa si è spezzato per sempre, un terribile peso che la costringe a respingere la vita, l’amore e ogni tipo di relazione. Tra scontri, gelosie e baci che bruciano la pelle, Gabe e Aria finiranno per colmare i propri vuoti, salvandosi e distruggendosi a vicenda. Ma se è vero che a volte bisogna un po’ perdersi per ritrovarsi, fin dove si è disposti a spingersi per non smarrire davvero ogni cosa?
Un ragazzo dal passato difficile, il pugno facile e un grande cuore. Una ragazza triste, rotta, incapace di creare legami. Due anime perse, il bisogno di salvare e di essere salvati. L’amore, questa volta, basterà?

(Lost Love è il secondo libro della Crush Soul Serie e contiene scene con un linguaggio forte, rivolte ad un pubblico prettamente adulto.)


Recensione:

Ciao! Eccomi qui per parlarvi di un romanzo che mi ha emozionata, mi ha travolta, mi ha fatto battere forte il cuore e mi ha tenuta sveglia fino alle due del mattino.
Questo è l’effetto che Gabe e Aria, i due protagonisti, hanno avuto su di me…
Lui è un bel musicista, che da più di un anno si trova lontano da casa, alla ricerca di sé stesso.
Ha deciso di partire, lasciando le persone che ama di più al mondo, le sue amate sorelle, Roona e Haze, una sorella di sangue e l’altra sorella “acquisita”.


“Il mio viaggio non ha mai avuto nulla a che fare con lo scappare dal mio passato, per quanto il mio passato non sia poi così degno di essere ricordato. Ha molto più a che fare con la persona che vorrei essere, cosa che ancora non so, non del tutto almeno.”


Aria gestice il locale “LadyBug” con il fratello Pitt.
Le loro vite si incrociano proprio in questo locale, dove Gabe è stato chiamato da Bill per un ingaggio.
Lui nota subito la bella Aria Meyers.


“Gli occhi grandi e scuri sono solo un bonus, se posso godermi due labbra piene e carnose, due gambe infinite e due tette decisamente da paura, strizzate in quel mini top.”


Nemmeno Aria è indifferente al musicista.


“L’ho notato non appena è entrato nel locale. L’ho notato perché con quello zigomo spaccato era impossibile non farlo. L’ho notato perché sapevo perfettamente che mi avrebbe creato problemi….”


Bill gli propone un ingaggio al “LadyBug” per un mese, con un appartamentino in cui vivere, e Gabe non può fare altro che accettare immediatamente una proposta così allettante.
Aria e Gabe saranno inesorabilmente attratti l’uno verso l’altra, nonostante la resistenza di Aria, che ha un passato difficile che si porta da troppo tempo sulle spalle.
Un pesante fardello di cui non riesce a liberarsi, una sofferenza che le lacera l’anima e alla quale non riesce a ribellarsi, se non bevendo e sballandosi tutte le volte in cui diventa insopportabile.


La storia che ci viene raccontata è profonda e sviscerante, è paura, amore immenso, senso di colpa e ribellione, è una tavolozza di colori stesi perfettamente sulla tela per dar vita a un’emozione unica e totale.


Come è nel mio stile non vi svelerò altro di questo romanzo, che, fidatevi, vi terrà veramente con il fiato sospeso fino all’ultima battuta.
Scritto perfettamente, a pov alternato, ci permette di conoscere e capire completamente i due protagonisti e le loro emozioni, i loro sentimenti e le loro scelte.
Vi dico solo che è sicuramente un romanzo da leggere, gustare e assaporare.
I miei sinceri complimenti all’autrice e un ringraziamento per le emozioni che mi ha regalato con questa storia.


5 stelline

Recensione a cura di  Sara Pelizzari

"Recensione Anteprima" “Nati sotto la stessa stella” di Alessandra Angelini edito da Newton Compton

Recensione libro “Nati sotto la stessa stella” 

di Alessandra Angelini 

                                   edito da Newton Compton




Sinossi


Amelia studia Medicina all’Università di Bologna, ha un rapporto conflittuale con i suoi genitori ed è abituata a fuggire dai problemi. Fan e amica della band del momento, i Bad Attitude, ha una storia altalenante con il cantante. A sostenere Amelia ci sono le sue amiche Isabella e Caterina, ma soprattutto Nico, il bassista del gruppo. Amelia è sempre in cerca di emozioni che le facciano battere il cuore, mentre Nico vorrebbe soltanto evitare altri problemi: quelli lui li conosce fin troppo bene. Basta poco per rendere i confini del loro rapporto indefiniti… È un’estate piena di musica e di magia quella che vivono, un’estate unica in cui tutto è possibile. Ma come in ogni sogno, dal quale prima o poi bisogna svegliarsi, Amelia e Nico dovranno decidere se la paura è più forte dei sogni che vogliono realizzare.
La felicità è a portata di mano, devono solo trovare il coraggio di afferrarla…

Se hai un sogno devi proteggerlo
Se ami qualcuno devi inseguirlo



Recensione


Il libro che andiamo ad esaminare oggi si intitola “Nati sotto la stessa stella” di Alessandra Angelini. Questo libro è il secondo capitolo della serie “Bad Attitude” e riprende le storie dei componenti di una band tutta italiana. I protagonisti di questa storia sono Amelia e Nico. Amelia inizialmente non ha occhi che per Julien, il cantante del gruppo, ma poi per una brutta esperienza si ritrova a condividere l’appartamento con Nico. E qui iniziano i problemi: la ragazza è divisa tra l’attrazione che il cantante le scatena ogni volta che le si avvicina e la dolcezza con cui Nico, piano e gradatamente, si insinua nella sua vita.


Durante le vacanze natalizie avrei voluto leggere il primo capitolo di questa serie, proprio perché ero venuta a conoscenza dell’uscita imminente di questo secondo libro. Purtroppo, prima per impegni di lavoro, poi per via della famiglia che reclamava il mio tempo, non è stato possibile. Quando mi è stato passato questo, avevo paura che non avrei capito alcune dinamiche. Devo dire invece che sono libri che si possono leggere anche separati, hanno un senso anche se letti individualmente. Ho trovato il metodo di scrittura di questa autrice articolato, un passo sopra le altre, anche se, alcune volte sono dovuta tornare indietro e rileggere tutta la frase per capirne il senso. Mi è piaciuta molto l’ambientazione e la descrizione particolareggiata di quella Bologna anche da me conosciuta, quindi un posto familiare, in cui è facile ritrovarsi. Mi è sembrato un libro diverso da quelli letti finora. C’è il bad boy (Julien) ma c’è anche Nico, che è il bravo ragazzo per eccellenza, un eroe di altri tempi, tenace nelle sue convinzioni, innamorato di quell’amore totale e unico, che veramente capita una sola volta nella vita.



“Mi ero innamorato alla cieca ma si restava innamorati per scelta, con la volontà di farlo, e io le stavo servendo la possibilità di annientarmi. 

“Ma se è lui che vuoi, dimmelo senza indecisioni o ripensamenti. Dimmelo, perché finchè avrò un barlume di speranza continuerò a comportarmi come un pazzo. Lo capisci? Non riesco a lasciarti andare perché so che noi siamo perfetti insieme.” 



“Sono qui perché credo in noi, accetto il rischio perché ne vali la pena” 



L’unica cosa che mi è poco chiara è il perché Amelia sia così restia a lasciarsi andare, a lasciarsi travolgere da quell’amore così totalizzante che incarna la figura di Nico. Su questo punto ho trovato delle contraddizioni, tra quello che dice, che pensa, e come invece agisce. In alcuni momenti avrei voluto prenderla e scuoterla fino a farla rinsavire.



“Nico era dolce, sensuale,passionale. Era così tante cose che mi ci perdevo in quel labirinto di sentimenti che mi suscitava. Sapevo di dover rimettere le cose a posto, solo quello che avevo con lui era così bello che non riuscivo a rinunciarci” 

… 

“Era riaverlo vicino a farmi mancare il fiato. quello era un regalo, un sogno. Lui era tutto quello che volevo, che desideravo e che non potevo avere.” 



Il pov è doppio e alternato, ed il punto di vista di entrambi è una cosa che apprezzo molto in una lettura. In questo libro ho trovato molta introspezione: quell’analizzare minuziosamente i sentimenti attraverso il pensiero dei protagonisti e mi è sembrata una cosa diversa, più intima. I personaggi, anche quelli di contorno sono ben caratterizzati e rispecchiano in tutto e per tutto il mondo della musica. Devo dire che l’autrice è stata brava nel renderli umani, ragazzi semplici, ragazzi che puoi incrociare davvero per strada. L’editing è fatto bene, non ho riscontrato errori o imprecisioni e di questi tempi non è una cosa così scontata. Quindi tirando le somme, posso dire che è un libro che si fa leggere, buon compagno di ore da passare per evadere dalla solita routine quotidiana.


4 stelle



Recensione a cura di Alissia Marv

venerdì 19 gennaio 2018

*Segnalazione Nuova Uscita* Non Amarmi - Tutto è come dovrebbe essere di Natasa Ursic

*Segnalazione Nuova Uscita* 

Non Amarmi - Tutto è come dovrebbe essere 

di Natasa Ursic


                         22 Gennaio 2018




Titolo: Non Amarmi - Tutto è come dovrebbe essere

Autore; Natasa Ursic

Genere: NewAdult/NoirRomanzato

Collana: è il secondo volume della trilogia The Unloved Series

Data uscita: 22 Gennaio 2017





Trama:

Danielle ritorna a Birmingham e porta con se tanto scompiglio. La memoria sembra averle regalato qualche spezzone importante del suo passato.
Si troverà a capire il legame con il tanto temuto Clan. Cosa le è successo e, cosa più importante, chi è Evan?
I suoi continui flashback la porteranno fuori strada: accuserà persone che non c'entrano nulla con quella vocina che continua a tormentarla.
Ma quando si troverà davanti il ragazzo con i capelli neri, occhi scuri e pelle olivastra, allora tutto avrà un senso.




Estratto: 






giovedì 18 gennaio 2018

*Segnalazione Nuova Uscita* Tulipani a dicembre di Alessia Maineri edito da Les Flaneurs Edizioni


*Segnalazione* Tulipani a dicembre 

di  Alessia Maineri  

edito da Les Flaneurs Edizioni






In uscita il 25 gennaio




Sinossi:

Anna e Gloria vivono di silenzi. Entrambe conoscono i vari volti della violenza: quella che lascia lividi, quella che toglie il respiro, quella che strappa l’innocenza e trattiene il futuro. Solo il silenzio ha raccolto le loro storie, ha coperto le loro ferite quando ogni parola e ogni gesto infliggevano invece nuovi colpi. E da quando si sono incontrate per la prima volta in una corsia di un ospedale, e si sono vicendevolmente scelte, il silenzio è diventato il tramite fra i loro cuori, permettendo loro di darsi una possibilità, di aprirsi all’amicizia dopo una vita fatta di lacrime e terrore. Mano nella mano, le due giovani iniziano un cammino che le porterà faccia a faccia con i propri demoni e che le renderà consapevoli della grande forza insita nella fragilità. Tulipani a dicembre è la storia di una rinascita. Una speranza che sboccia nella neve, laddove nessuno lo avrebbe mai creduto possibile.